Come riconoscere un Rolex falso da uno originale

Oggi giorno la rete è diventata un grande negozio senza confini, potete trovare di tutto dalle cose di poco conto e prezzo a case, auto, barche di lusso. E questo è il suo vantaggio/svantaggio. E già, proprio perché sulla grande rete (cosí come in un qualsiasi negozio) potete trovare persone oneste e altre che non lo sono affatto.

Noi ci occupiamo di Rolex usati e faremo in modo di fornirvi gli strumenti di cui avete bisogno per come riconoscere un Rolex falso da uno originale.

Acquistare un Rolex non vuol dire soltanto acquistare un orologio, ma fare un vero e proprio investimento. Utilizzare gli strumenti adatti per riconoscere un falso vi farà stare alla larga da un cattivissimo investimento.

Vediamo alcuni punti da seguire con attenzione:

Innanzitutto documentatevi attraverso delle vere e proprie enciclopedie del Rolex, esistono numerosi libri e alcuni davvero ottimi, che vi illustrano la storia di questo grande marchio, vi spiegano come distinguere quelli contraffatti, sono correlati da foto e descrizioni molto dettagliate, insomma partire avendo uno di questi libro tra le mani è già un passo avanti.

 

Un’altra cosa da sapere, è che non esistono modelli di Rolex che guardandoli dal retro mostrino, attraverso un vetro trasparente, la cassa dell’orologio stesso, non sono stati mai prodotti di questo tipo quindi se ne vedete alcuni in vendita con queste caratteristiche: scappate!

 

Bene, sempre riferendoci alla cassa posteriore del Rolex che osserviamo, assicuratevi che non ci sia inciso proprio niente, infatti non troverete mai in commercio Rolex con inciso il loro nome (in figura potete vedere un chiaro esempio di un falso) un certo tipo di disegno, loghi. Niente.

Esistono soltanto un paio di eccezioni a questa regola, ovvero i modelli femminiliche sono antecendenti al 1990, questi portavano inciso “original Rolex Design”, e i modelli Sea-Dweller che inciso sempre sul retro della cassa hanno “Rolex Oyster Original Gas Escape Valve”.

Un’altra cosa da notare sono gli sticker applicati sempre alla cassa posteriore del Rolex, sopra potete vedere a sinistra uno originale, lo riconoscete dal fatto che sia in 3D, mentre a destra uno chiaramente falso, che magari riporta il logo, il nome stesso Rolex, chiaramente un falso.

Altra dritta, passando alla parte anteriore del nostro Rolex osserviamo bene la data, nella figura a sinistra (Rolex originale), potete notare come la goccia dov’è visibile la data ingrandisca di 2 volte e mezza la data stessa, andando a riempirla tutta, mentre quello a destra chiaramente no.

Ultimamente stanno ovviando a questo problema modificando il tipo di carattere della data in quelli falsi, ed essendo comunque una differenza sempre minore diventa di volta in volta più difficile riconoscere una data originale da una fasulla, ma andiamo avanti.

Come mostrato nell’immagine qui a lato, la corona Triplock può essere identificata da 3 puntini posizionati sotto il logo Rolex “corona”, che viene incisa sulla corona di carica.

Un’ultima cosa, probabilmente la più importante, è il numero di serie che è situato tra le alette della parte bassa della cassa. Da ricordare che spesso i falsari utilizzano molti numeri di serie ripetuti come “R863698“, bene statene alla larga.

Queste sono le migliori raccomandazioni da seguire durante l’acquisto di un rolex, mi raccomando occhi aperti!

ACQUISTA UN ROLEX USATO:

Add your comment